Le (infinite) applicazioni di Zeocooking

Dalla Zeolite a Zeocooking. Un mondo di applicazioni senza utilizzare gas ed elettricità. Energia rinnovabile sempre ed ovunque!

Zeocooking sfrutta un processo naturale complesso per rendere semplice la vita di tutti i giorni.

Ancora una volta è la Terra a fornirci le risposte che cerchiamo. Ancora una volta dalla sue viscere scaturisce la risposta che può rivoluzionare il modo di concepire l’approvigionamento di energia. La Zeolite, roccia di origine vulcanica, è il frutto di un lungo ed articolato processo di trasformazione. La sua particolare struttura molecolare (nanoporosa) la rende unica. Il “miracolo” avviene a contatto con l’acqua.

La tecnica Zeocooking, con l’utilizzo della zeolite, ci libererà dalla dipendenza da gas naturale ed energia elettrica. Energia rinnovabile per 300 anni!

Zeocooking, sfruttando le caratteristiche chimiche della zeolite, spalanca una’immensa finestra sul futuro. La capacità di generare calore, energia fondamentale nei più svariati utilizzi domestici e non, ne fa intuire (alle menti più aperte e capaci) le straordinarie possibilità applicative. Liberarsi dalla dipendenza dal gas naturale e dall’energia elettrica non è più una chimera ma una solida possibilità che la rivoluzione Zeocooking sta già trasformando in realtà.

Le prime applicazioni pratiche

Non tutti sanno che la zeolite è presente nelle nostre case da molto tempo. Questo materiale è conosciuto da tantissimi anni per le sue qualità assorbenti. Le prime applicazioni basate sulla capacità “riscaldante” della zeolite si sono avute solo recentemente, quando la Vailant (colosso delle caldaie) ha introdotto sul mercato i primi esemplari di caldaie ibride che sfruttano la zeolite per ridurre il consumo di energia. Il funzionamento di questo sistema è semplice: la zeolite viene bagnata da vapore freddo, le perle si riscaldano e rilasciano calore; cede calore per circa mezz’ora e si ferma. La zeolite va rigenerata a quel punto la macchina termica si accende, scalda il minerale e l’acqua evapora, riempie il modulo e ritorna nello scambiatore in basso da dove riparte il ciclo.

Anche guardando a queste prime, parziali, utilizzazioni è nato Zeocooking.

Non solo energia

Zeocooking non è solo energia, non può essere solo energia. La sua natura green ed il riaffermare concetti quali la centralità dell’uomo nei processi, il tornare alla natura ed alle sue infinite capacità di generare energia, ne fanno una filosofia.

Da qualche tempo anche in ambito artistico si inizia a parlare di Zeolitismo, una nuova concezione di fare arte e di concepire il rapporto tra uomo e natura.