La genesi

LA STORIA DI ZEOCOOKING, COME NASCE, LA GENESI

Zeocooking nasce il 1° giugno 2016 a Bologna. Qui viene cucinato, per la prima volta nella Storia, un uovo di quaglia utilizzando la zeolite.

L’inventore di questa rivoluzionaria tecnica di cottura è lo chef Paolo Caratossidis, figura eclettica, moderno alchimista, comunicatore ed economista. E’ Lui a capire per primo la straordinaria potenzialità della zeolite: ad associarla alla cucina, alla creazione di alimenti e bevande. Grazie alla sua scoperta sensazionale il Mondo viene a conoscenza del potentissimo processo di liberazione di calore ed energia che le perle Zeocooking producono a contatto con della “semplice” acqua di rubinetto.

Chimica, Fisica, Metafisica? Pochissimi conoscevano questo minerale e ancor meno immaginavano la sua possibilità d’applicazione in un campo così importante e di rilievo quotidiano come la Cucina e le forme di cottura.

Ma per capire la Storia di Zeocoking bisogna fare un salto nel passato.

Nel 1756 il mineralogista e chimico svedese Axel Fredrik Cronstedt annunciò all’Accademia di Stoccolma la scoperta di una roccia che per le sue proprietà aveva chiamato zeolite. Le zeoliti (dal greco ζέω, “bollire” e λίθος, “pietra”) sono una famiglia di minerali dalla struttura cristallina regolare e microporosa caratterizzata da un’enorme quantità di volumi vuoti interni ai cristalli.

Cronstedt osservando il vapore acqueo liberarsi dalla roccia riscaldata coniò la parola zeolite (pietra che bolle): questo vapore non era altro che l’acqua intrappolata all’interno del minerale.